12.15.2008

Sui Pianisti

Ripresa della discussione del disegno di legge n. 1209

PERDUCA (PD). Domando di parlare.

PRESIDENTE. Ne ha facoltà.

PEGORER (PD). Chiediamo la verifica del numero legale.

PRESIDENTE. Invito il senatore Segretario a verificare se la richiesta risulta appoggiata dal prescritto numero di senatori, mediante procedimento elettronico.

(La richiesta risulta appoggiata).

Invito pertanto i senatori a far constatare la loro presenza mediante procedimento elettronico.

(Segue la verifica del numero legale).

PERDUCA (PD). Signor Presidente, si sta di nuovo verificando il fenomeno di chi vota per altri!

PRESIDENTE. Il Senato è in numero legale.

[...]

PERDUCA (PD). Signor Presidente, credevo di averlo detto prima a microfono spento. Mi pare di vedere, da quassù, una luce che si accende davanti ad un posto vuoto, che viene occupato solo per metà. Sono ipermetrope, quindi tenderei ad escludere un mio errore.

Siccome è probabile che il senatore interessato sia in Aula, ma non al suo posto, lo inviterei ad accomodarsi. Altrimenti, che si tolga il microfono davanti alla luce, in modo che i senatori Segretari possano vedere che dietro quel microfono si accende una luce, ed eventualmente togliere la tessera se si dovesse scoprire che quel senatore non è presente in Aula.

PRESIDENTE. Ringrazio il collega per la sua segnalazione. Per induzione cercheremo di capire di chi si tratta, dato che non è stato pronunciato il nome. In ogni caso, invito i senatori Segretari a controllare.

2 comments:

sere said...

quante volte al giorno si vota in senato? mi hanno spiegato che diventa complesso anche andare in bagno. e' vero?

perdukistan said...

non c'è un numero fisso di votazioni, comunque sia quando si vota si è inchiodati alla sedia. il problema del bagno si era presentato nella scorsa legislatura quando una minima assenza poteva mettere in crisi l'esito di un qualsiasi voto